La salute mentale

Vitamine per la Depressione?

Vitamine per la Depressione?

Un buon integratore di vitamine potrebbe essere quello disposto dal vostro medico.
Avete mai pensato che potreste prendere una vitamina per la depressione? Beh, per alcuni di voi può essere importante. Molteplici carenze vitaminiche possono contribuire o causare sintomi di depressione.

Le vitamine del complesso B

Le vitamine del complesso B sono essenziali per il benessere mentale ed emotivo. Non possono essere accumulate nel nostro corpo, così per rifornircene dipendiamo completamente dalla nostra dieta quotidiana. Le vitamine del gruppo B possono esaurirsi con l’alcol, zuccheri raffinati, nicotina, caffeina e quindi non è una sorpresa che molte persone possono esserne carenti.
Studi recenti hanno evidenziato la relazione delle vitamine del complesso B con la depressione:

Vitamina B1 (tiamina): Il cervello utilizza questa vitamina per convertire il glucosio, o zucchero nel sangue, in carburante, e senza di essa il cervello esaurisce l’energia. La carenza di tiamina è rara, ma può essere associata all’abuso eccessivo di alcol e portare a una varietà di sintomi psichiatrici e neurologici.

Vitamina B3 (niacina): Finalmente è stato scoperto che la Pellagra, una malattia che produce, tra i vari sintomi, psicosi e demenza, può essere causata da carenza di niacina. Attualmente molti prodotti commerciali alimentari contengono niacina, e la pellagra oggi è praticamente scomparsa. Tuttavia, carenze subcliniche di vitamina B3 possono produrre agitazione ed ansia, nonché lentezza mentale e fisica.

Vitamina B5 (acido pantotenico): le carenze di questa vitamina sono rare, ma possono portare a sintomi di stanchezza e depressione.

Vitamina B6 (piridossina): Questa vitamina ha un ruolo importante per il metabolismo degli aminoacidi, che sono i mattoni di tutte le proteine e di alcuni ormoni. È essenziale per la produzione di serotonina, melatonina e dopamina. Le carenze della vitamina B6, anche se molto rare, causano l’indebolimento del sistema immunitario, lesioni cutanee, e confusione mentale. Una carenza marginale a volte si verifica negli alcolisti, pazienti con insufficienza renale, e nelle donne che utilizzano contraccettivi orali. Gli antidepressivi MAOIS, ironia della sorte, possono anche portare ad una carenza di questa vitamina. Molti medici professionisti nel campo delle scienze dell’alimentazione ritengono che la maggior parte delle diete non forniscono quantità ottimali di questa vitamina.

Vitamina B12: Poiché la vitamina B12 è importante per la formazione dei globuli rossi, la carenza di questa vitamania porta all’anemia, nonché molteplici sintomi neurologici e psichiatrici. Le carenze impiegano molto tempo per svilupparsi, dal momento che il corpo immagazzina nel fegato riserve che durano tre – cinque anni. Quando queste carenze si verificano, sono spesso causate da un deficit del fattore intrinseco, un enzima che permette la vitamina B12 di essere assorbita nel tratto intestinale. Questa condizione è nota come anemia perniciosa. Dal momento che il fattore intrinseco diminuisce con l’età, le persone anziane sono più inclini a carenze di B12.

Acido folico: questa vitamina B è fondamentale per la sintesi del DNA. E ‘anche essenziale per la produzione di SAM (S-adenosilmetionina). Cattive abitudini alimentari, così come la malattia, l’alcolismo, e varie droghe contribuiscono a carenze di acido folico Le donne incinte sono spesso raccomandate a prendere questa vitamina per prevenire i difetti del tubo neurale nel feto in via di sviluppo.

Vitamina C

Le carenze subcliniche possono produrre i sintomi della depressione, che richiedono l’uso di integratori. Gli integratori sono particolarmente importanti se avete avuto un intervento chirurgico o una malattia infiammatoria. Anche lo stress, la gravidanza, l’allattamento aumentano un maggior bisogno del corpo di vitamina C, mentre la pillola dell’aspirina, tetraciclina, e il parto possono esaurire le riserve del corpo.

Minerali

Le carenze di una serie di minerali sono stati associate a sintomi depressivi insieme ad una varietà di problemi fisici. Tra questi minerali ci sono il magnesio, calcio, zinco, ferro, manganese e potassio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *